Si segnala che, come negli anni passati, SCF ha affidato agli uffici SIAE, la riscossione dei compensi dovuti per i diritti connessi, inviando direttamente alle aziende appositi bollettini MAV con gli importi da pagare entro il prossimo 31 maggio 2019. A seguito del pagamento, la SIAE invierà una fattura a quietanza da esibire in caso di controllo da parte degli organi competenti. Chi non dovesse ricevere nessuna comunicazione da parte di SIAE entro metà maggio, è invitato a contattare l’ufficio SIAE di zona o a recarsi direttamente allo sportello più vicino sempre muniti dell’attestazione di appartenenza all’associazione (certificato SIAE da noi prodotto ed inviato) che dà diritto allo sconto.

Riportiamo in allegato, il prospetto delle tariffe SCF 2019 IVA esclusa, diritti amministrativi esclusi, sconto associativo del 15% già applicato.

Con l’occasione, si invita a porre la massima attenzione nel caso i pagamenti fossero relativi ad una attività stagionale. In questo caso, infatti, sottolineiamo che SIAE ed SCF hanno una diversa regolamentazione: SIAE prende in considerazione la stagionalità mensile, trimestrale oppure semestrale, mentre per SCF la stagionalità è considerata tale, per un periodo di apertura annuale non superiore ad 8 mesi. In questo caso, oltre allo sconto associativo del 15%, le tariffe dovranno subire un ulteriore sconto del 30%.

Nel caso in cui la diffusione di fonogrammi e/o videomusicali avvenga per mezzo di supporti non originali o strumenti che ne consentano la copia (es. cd masterizzati, dvd masterizzati, lettore mp3, chiavetta USB, hard disk esterno etc.), i compensi in tabella saranno incrementati del 50%.

Inoltre, qualora l’attività di somministrazione di alimenti e bevande si svolga all’interno della struttura ma con accesso direttamente dalla pubblica via per cui è previsto l’ingresso al pubblico esterno, se i fonogrammi vengono utilizzati anche in detti locali ai fini della musica d’ambiente, si dovrà corrispondere un 20% aggiuntivo calcolato sulla tariffa base.

Si ricorda che i diritti connessi discografici sono tutelati dalla legge sul diritto d'autore (L. 633/41, per comodità LDA) che riconosce ad artisti interpreti ed esecutori e ai produttori fonografici un compenso in caso di pubblica diffusione delle registrazioni musicali (artt. 73 e 73bis, LDA), qualunque sia il mezzo utilizzato (radio, tv, cd, computer, lettori MP3).

Infine, in caso di mancato pagamento entro il termine del 31 maggio, decadrà il diritto nell’applicazione delle tariffe di miglior favore.

Raccomandiamo una attenta verifica degli importi presenti nei MAV e della corretta applicazione degli sconti riservati ai soci di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. La segreteria è comunque a Vostra disposizione per tutti gli eventuali controlli sulla congruità e correttezza in merito a quanto richiesto.

 

 

Centro Studi

Area Stampa