In materia di cultura, il decreto-legge:

  • riconosce un’indennità, pari a 600 euro per il mese di marzo che non concorrono alla formazione del reddito, ai lavoratori dello spettacolo, iscritti al rispettivo Fondo pensioni (art. 38);
  • istituisce, Presso il Mibact, due Fondi, uno di parte corrente (sostegno degli operatori) e l’altro in conto capitale (investimenti finalizzati al rilancio), per le emergenze nei settori dello spettacolo e del cinema e audiovisivo con una dotazione complessiva di 130 milioni di euro per l’anno 2020 (art.89);
  • destina la quota pari al 10% degli incassi della SIAE per il 2019 agli autori, agli artisti interpreti ed esecutori e ai lavoratori autonomi che svolgono attività di riscossione dei diritti d’autore (art. 90).

 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Libera D'Angelo - Sezione Editoria, Cultura e Spettacolo
Telefono: 081.5836.170 | E-mail: dangelo@unindustria.na.it