Dopo il forte balzo di luglio, +200% in valore rispetto a luglio 2010, nel mese di agosto il mercato torna ad arretrare, -12,6% rispetto ad agosto 2010. I primi otto mesi del 2011 mostrano un calo del 13,9% rispetto ai primi otto mesi del 2010.
Le gare rilevate nel mese di agosto sono state 314 (di cui 39 sopra soglia) per un importo complessivo di 53,9 milioni di euro (40,9 sopra soglia). Rispetto ad agosto 2010 il numero dei bandi cresce del 2,3% (-13,3% sopra soglia e +5,0% sotto soglia) e il loro valore scende, come detto, del 12,6% (-16,1% sopra soglia e -6,5% sotto soglia).
Nei primi otto mesi del 2011 sono state indette complessivamente 2.737 gare (di cui 317 sopra soglia) per un valore complessivo di 401,2 milioni di euro (301,4 sopra soglia). Il confronto con lo stesso periodo del 2010 è negativo: mentre il numero delle gare sale del 5,4%, il loro valore scende del 13,9%.
Il risultato dei tre mesi estivi, giugno, luglio e agosto, è comunque positivo grazie al risultato di luglio, mese in cui sono state pubblicate diverse gare con un valore molto alto. Nei tre mesi estivi il valore complessivo messo in gara è stato di 198,3 milioni di euro, con una crescita del 53,3% rispetto agli stessi mesi del 2010. Il mercato è reso ancora più difficile dal livello raggiunto dai ribassi con cui le gare vengono aggiudicate: in base ai dati raccolti al 31 agosto il ribasso medio sul prezzo a base d'asta, per le gare indette nel 2010, è al 41,1%.
 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Cristiana Borrelli - Sezione Terziario Avanzato
Telefono: 081.5836.220 | E-mail: borrelli@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa