La Commissione Europea con quattro nuovi Regolamenti, di seguito riportati, modifica alcune sezioni dei Regolamenti del cosiddetto “Pacchetto Igiene”:


• Regolamento (UE) n. 216/2014 della Commissione, del 7 marzo 2014, recante modifica del regolamento (CE) n. 2075/2005 che definisce norme specifiche applicabili ai controlli ufficiali relativi alla presenza di Trichine nelle carni
• Regolamento (UE) n. 217/2014 della Commissione, del 7 marzo 2014, che modifica il regolamento (CE) n. 2073/2005 per quanto riguarda la salmonella nelle carcasse di suini
• Regolamento (UE) n. 218/2014 della Commissione, del 7 marzo 2014, che modifica gli allegati dei regolamenti (CE) n. 853/2004 e (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio e il regolamento (CE) n. 2074/2005 della Commissione
• Regolamento (UE) n. 219/2014 della Commissione, del 7 marzo 2014, che modifica l’allegato I del regolamento (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i requisiti specifici per l’ispezione post mortem di animali della specie suina domestica


In particolare i Regolamenti UE 218 e 219/2014, modificano gli allegati dei Regolamenti 853/2004 e 854/2004, per quanto riguarda i requisiti specifici per l’ispezione post mortem di animali della specie suina domestica.
Tutto ciò in seguito al parere dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), adottato il 3 ottobre 2011, sui rischi per la salute pubblica cui far fronte tramite l’ispezione delle carni suine, in cui si concludeva che il requisito vigente relativo alla palpazione ed all’incisione durante l’ispezione post mortem comporta un rischio di contaminazione crociata.
Quindi al fine di evitare contaminazioni crociate le tecniche di palpazione ed incisione non sono più richieste dal nuovo Regolamento per gli animali in condizioni normali ma solo per quelli che presentino anomalie.
D’ora in poi il veterinario ufficiale effettuerà ulteriori procedure di ispezione post mortem mediante incisione e palpazione della carcassa e delle frattaglie, solo nel caso in cui, a suo parere, vi sia un possibile rischio per la salute umana, la salute o il benessere degli animali, in base a diverse informazioni e dati epidemiologici elencati nel Regolamento stesso.
Al contempo però l’EFSA concludeva, nel suo parere, che la salmonellosi presenta un elevato rischio per la salute pubblica, rischio connesso al consumo di carni suine e raccomandava di evitare la contaminazione da Salmonella delle carcasse di suino.
Viene quindi prevista una verifica, da parte dell’Autorità Competente, della corretta campionatura ufficiale al macello dei suini per la ricerca della salmonella come previsto dal Reg. 2073/2005 modificato ora dal Reg. 217/2014.


Tutti e quattro i nuovi Regolamenti si applicheranno a decorrere dal 1 Giugno 2014.

Scarica questo file (reg._216_2014.pdf)Regolamenti Igiene849 kB
Scarica questo file (reg._217_2014.pdf)reg 217704 kB
Scarica questo file (reg._218_2014.pdf)reg 218822 kB
Scarica questo file (reg._219_2014.pdf)Reg 219717 kB

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Alessandra Di Martino - Sezione Industria Alimentare
Telefono: 081.5836.275 | E-mail: dimartino@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa