Prorogata dal 30 aprile 2012 al 31 ottobre 2013 l’entrata in vigore delle regole in materia di tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici, recate dal titolo VIII, capo IV del Dlgs 81/2008 (cosiddetto Testo Unico).
 
A provocare lo slittamento è la proroga, stabilita a monte dalla Comunità europea, (mediante la nuova direttiva 2012/11/Ue) del termine entro il quale gli Stati della Comunità Europea devono assicurare l’entrata in vigore delle originarie disposizioni sulla tutela dai campi elettromagnetici, stabilite dalla direttiva 2004/40/CE, disposizioni delle quali il nostro Testo Unico è mero provvedimento di recepimento.

Il rinvio sancito dalla Comunità Europea provoca immediato effetto sul piano nazionale, proprio in virtù di quanto previsto dall’articolo 306 dello stesso Testo Unico, che aggancia l’entrata in vigore delle disposizioni sulla tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici, alla data appunto stabilita dalla direttiva 2004/40/CE.
 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Viviana Iavarone - Sezione Utilities, Energia e Ambiente
Telefono: 081.5836.286 | E-mail: viviana.iavarone@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa