Fondimpresa: sospensione cautelativa finanziamenti nuovi piani

Fondimpresa ha sospeso, a titolo cautelativo, l'approvazione dei finanziamenti sui piani formativi presentati sugli Avvisi del Conto di Sistema, sugli Avvisi con contributo aggiuntivo e sul Conto Formazione, in attesa di chiarimenti da parte del Ministero del Lavoro su quanto notificato dall'ANAC in relazione alla qualificazione dei Fondi interprofessionali per la formazione continua come organismi di diritto pubblico soggetti alla sua vigilanza anche "quando procedono all'affidamento di contratti di formazione professionale che si possa configurare giuridicamente, sotto il profilo oggettivo, come appalto pubblico di servizi".

Di conseguenza, è sospesa anche la possibilità di procedere all'avvio anticipato dei piani presentati a valere sul Conto Formazione aziendale.

Confindustria per i Giovani 2015-2016

Confindustria per i Giovani, giunto alla seconda edizione, è un progetto promosso da Confindustria Nazionale, rivolto a 25 giovani neolaureati.

Il Progetto si pone l'obiettivo di realizzare un percorso formativo che avrà inizio nel mese di marzo 2016 con una prima settimana di formazione d’aula, alla quale seguirà uno stage di cinque mesi presso le Associazioni e le imprese associate che si candideranno.

Durante il percorso, oltre alla formazione istituzionale e specifica in aula, i giovani avranno la possibilità di svolgere un Master in “Gestione e strategia d’Impresa” de Il Sole 24 Ore Formazione, attraverso la sua piattaforma e-learning, e saranno accompagnati da un'attività di counselling individuale. 

Le domande di ammissione dovranno essere compilate esclusivamente online attraverso il sito internet dedicato www.confindustriaperigiovani.it, entro e non oltre le ore 10:00 del 15 dicembre 2015. 

Successivamente inizierà la fase di screening dei curricula con l'individuazione dei profili in base alle richieste pervenute e, a seguire, la fase di selezione tramite prove scritte e colloqui motivazionali. 

 Progetto PhD ITalents - Scadenza termini presentazione domande 30 novembre 2015

In prossimità della scadenza dei termini per la presentazione delle candidature delle imprese al Bando PhD ITalents, fissata al 30 novembre p.v., la nostra Associazione ha organizzato per il prossimo 20 novembre 2015 alle ore 17.00, presso la propria sede,  un incontro con l’Università Federico II di Napoli per costruire un quadro riepilogativo delle proposte progettuali, in fase di presentazione, da parte delle imprese che hanno manifestato l’intenzione di partecipare al bando.

Si ricordano, di seguito, i settori di rilevanza strategica individuati dal progetto:

ENERGIA, incluso l’efficienza energetica e le energie rinnovabili.

AGROALIMENTARE, incluso lo sviluppo di nuovi sistemi agricoli ecocompatibili e l’interazione tra ambiente naturale e quello modificato dall’uomo, valutando anche l’impatto di quest’ultimo sulla qualità della vita.

PATRIMONIO CULTURALE: incluso la valorizzazione del patrimonio, la comunicazione, la pianificazione territoriale e paesistica degli interventi.

MOBILITÀ SOSTENIBILE, incluse le esigenze di innovazione riguardanti i processi e i prodotti e in cui gli attori dell’innovazione tecnologica sono essenzialmente i produttori di veicoli, di sistemi tecnologici e di infrastrutture.

SALUTE E SCIENZE DELLA VITA, inclusi ricerca biomedica, applicazioni tecnologiche e settori a più alto impatto sociale ed economico, come quelli della prevenzione, dell’invecchiamento e dell’oncologia.

ICT, includendo la ricerca multidisciplinare e l’innovazione volta all’applicazione sul mercato sfruttando le ICT rivolta a: nuova generazione di componenti e sistemi; elaborazione di prossima generazione di sistemi e tecnologie informatiche avanzate; internet del futuro: infrastrutture, tecnologie e servizi; tecnologie e gestione dell'informazione (ICT per l’informazione e la creatività digitali); robot e manufatti intelligenti; microelettronica, nanoelettronica e fotonica.

 

Si prega  di voler confermare la propria partecipazione entro il 19 novembre 2015 alla dr.ssa Libera D’Angelo (dangelo@unindustria.na.it ).

Avviso 5/2015 di Fondimpresa – Competitività

Fondimpresa, con l'Avviso n. 5/2015, ha stanziato 72 milioni di euro del “Conto di Sistema” per il finanziamento di piani condivisi per la formazione dei lavoratori su temi chiave per la competitività delle imprese aderenti al Fondo, quali la qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti, l’innovazione dell'organizzazione, la digitalizzazione dei processi aziendali, il commercio elettronico, i contratti di rete, l’internazionalizzazione.

Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare i Piani formativi, a pena di esclusione dalla procedura, esclusivamente i seguenti soggetti:

  • le imprese beneficiarie dell'attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull'«Area Associati» del sito web www.fondimpresa.it;
  • gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell'Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati dal Fondo per la categoria I -“Formazione rivolta a lavoratori appartenenti ad imprese di tutti i settori, compresi i soggetti posti in mobilità, con esclusione della formazione sulle tematiche dell'ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e sulla tematica dell'innovazione tecnologica di prodotto e di processo” (nel limite della classe di importo e dell'ambito territoriale di iscrizione).

Ciascun piano formativo, che andrà presentato "a sportello" (con verifica di ammissibilità e valutazione di idoneità in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande di finanziamento in forma completa),potrà interessare solo uno degli ambiti previsti tra i seguenti:

  • Territoriale, esclusivamente in una regione o provincia autonoma collocata all'interno delle Macro Aree Nord, Centro, Sud e Isole;
  • Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multi regionale, per soddisfare fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale; si precisa che tale tipologia di piani formativi deve prevedere il coinvolgimento di imprese appartenenti ad almeno due regioni o province autonome e la quota minima di aziende appartenenti alla regione o provincia autonoma meno coinvolta deve essere almeno pari al 30% del totale delle imprese partecipanti al Piano;
  • Aziendale, riguardante i Piani presentati da Soggetti proponenti costituiti prevalentemente da imprese già aderenti al Fondo e beneficiarie della formazione per i propri dipendenti (almeno cinque aziende nella compagine proponente), anche su base multi regionale.

I Piani formativi dovranno riguardare esclusivamente interventi di formazione direttamente connessi alle seguenti tipologie ed aree tematiche, anche in forma integrata:

  • Qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti;
  • Innovazione dell’organizzazione;
  • Digitalizzazione dei processi aziendali;
  • Commercio elettronico.


Le domande di finanziamento dovranno essere inoltrate, a pena di inammissibilità, entro le seguenti scadenze:

  • Ambito I – Territoriale: Macro Aree Nord, Centro e Sud e Isole: a decorrere dalle ore 9:00 del 10 dicembre 2015 fino alle ore 13.00 del 21 aprile 2016;
  • Ambito II – Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multiregionale: a decorrere dalle ore 9:00 del 20 gennaio 2016 fino alle ore 13.00 del 19 maggio 2016;
  • Ambito III – Aziendale, anche su base multiregionale: a decorrere dalle ore 9:00 del 24 novembre 2015 fino alle ore 13.00 del 31 marzo 2016.

Centro Studi

Area Stampa