Il 5 maggio è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il nuovo testo del decreto interministeriale sugli incentivi alle fonti rinnovabili, il cosiddetto 4° Conto Energia, che determina una nuova disciplina delle modalità di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.

Il Decreto prevede un nuovo sistema di regolazione automatica del livello degli incentivi in relazione alla potenza installata che entrerà a regime a partire dal 2013. Nel periodo transitorio, fino al 2013, è prevista una diminuzione graduale degli incentivi per allineare il nostro Paese ai livelli comunitari. La tariffa percepita viene determinata dal momento dell'entrata in esercizio dell'impianto. Le tariffe possono essere consultate in dettaglio nell’allegato alla news.
Il provvedimento indica come data limite il 31 agosto 2011 per l’accesso diretto dei grandi impianti alle tariffe incentivanti e l’iscrizione al registro del GSE per quelli entrati in esercizio successivamente. Le domande al GSE potranno essere inviate a partire dal 20 maggio e fino al 30 giugno 2011 (salvo riapertura a settembre).
Il decreto prevede infine una serie di strumenti per rafforzare e potenziare la filiera industriale italiana attiva nella produzione di impianti fotovoltaici, quali:
• premialità per le installazioni finalizzate alla sostituzione di amianto (premio di 5 €cent/kWh), per la realizzazione di impianti in aree da bonificare o soggette a recupero ambientale, per i moduli su barriere fonoassorbenti.
• a vantaggio dei consumatori e della qualità del Made in Italy, vengono inoltre introdotti determinati requisiti di garanzia, efficienza e innovazione degli impianti, al rispetto dei quali sono previsti livelli di incentivazione più elevati.


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Antonio Ciccarelli
Telefono: 081.5836.153 | E-mail: ciccarelli@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa