Il MIT, di concerto con il Ministero della Salute, con decreto N. 127 del 24 marzo scorso, ha previsto il prolungamento dell'efficacia di otto Decreti interministeriali (n.112; 113; 114; 116; 117; 118; 120;122) contenenti diverse misure finalizzate a limitare la mobilità delle persone sul territorio nazionale e del trasporto con l'utilizzo dei diversi vettori (stradale, ferroviario, aereo e marittimo).

E' stata inserita una modifica al Decreto n. 120 che riguardava l'obbligo del periodo di isolamento fiduciario di 15 giorni per chi rientra dall'estero: in particolare, l'esenzione da tale obbligo si estende all'equipaggio dei mezzi di trasporto e al personale viaggiante appartenente a imprese aventi sede legale in Italia.

Altresì, è venuto meno l'obbligo di isolamento fiduciario in Italia per il personale sanitario, per i lavoratori transfrontalieri per comprovati motivi di lavoro e per il conseguente rientro nella propria residenza o abitazione.

Previste infine ulteriori restrizioni al trasporto passeggeri con la Sicilia e la Sardegna (Decreto n.122).


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Felicetta Stanco - Sezione Logistica, Intermodalità e Trasporti
Telefono: 081.5836.229 | E-mail: stanco@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa