Autotrasporto: al via le domande per gli incentivi agli investimenti

Le imprese di autotrasporto merci da oggi, 20 ottobre, potranno inoltrare domanda al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per richiedere i contributi per gli acquisti di veicoli industriali a basso impatto ambientale e unità di carico intermodali. Ogni impresa potrà ricevere un contributo massimo di 600 mila euro. Le istanze potranno essere presentate esclusivamente ad investimento perfezionato: occorrerà, pertanto, allegare alla domanda il contratto di acquisizione, nonché la prova del pagamento del prezzo di acquisizione del bene tramite fattura quietanzata. Per inviare le domande c’è tempo fino al 15 aprile 2017: tutte le richieste pervenute e dichiarate ammissibili avranno diritto a ricevere il contributo.

Scatta oggi, 20 ottobre 2016, il via libera alle domande per il bando del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti da 25 milioni di euro destinato al finanziamento degli investimenti delle imprese di autotrasporto merci. 

La procedura per accedere ai contributi sarà operativa fino al 15 aprile 2017

Niente click day per l'assegnazione degli incentivi: tutte le domande pervenute e dichiarate ammissibili avranno diritto a ricevere il contributo. Nel caso in cui, le richieste dovessero essere superiori alle risorse disponibili, l’agevolazione sarà attribuita proporzionalmente.

Le domande dovranno essere presentate ad investimento perfezionato, esclusivamente in via telematica, collegandosi al sito www.ilportaledellautomobilista.it

Potranno presentare domanda di contributo le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi, nonché le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di tali imprese, costituite a norma del libro V, titolo VI, capo I, o del libro V, titolo X, capo II, sezioni II e II-bis del codice civile (cooperative, consorzi con attività esterna, società consortili), iscritte al Registro elettronico nazionale (REN).

 

Gli incentivi saranno concessi a fronte dell'acquisto di veicoli alimentati con gas naturale, la rottamazione di camion con il contestuale acquisito di veicoli con motore Euro VI, acquisto di semirimorchi per trasporto combinato strada-rotaia o strada-mare, acquisto di casse mobili e veicoli per il loro trasporto. 

Ogni impresa potrà ricevere un contributo massimo di 600.000 mila euro. Qualora l'importo richiesto superi tale limite, l’incentivo verrà ridotto fino al raggiungimento della soglia ammessa. 

Saranno considerati ammissibili gli investimenti essere avviati dal 16 settembre ed ultimati entro il 15 aprile 2017. Non saranno ammesse le acquisizioni di veicoli effettuate all'estero, né i veicoli immatricolati all'estero, anche se successivamente reimmatricolati in Italia a chilometri zero.

I beni agevolati dovranno rimanere nella disponibilità del beneficiario del contributo fino al 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo erogato. 

Le domande di contributo potranno essere presentate da oggi, 20 ottobre 2016, ed entro il termine perentorio del 15 aprile 2017, collegandosi al sito https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portaleautomobilista/www.ilportaledellautomobilista.it, previa registrazione.

 Autotrasporto: valori indicativi di riferimento costi settembre 2016

 Autotrasporto: rimborso accise gasolio autotrazione III trimestre 2016

 Codice della Strada: esibizione del certificato di assicurazione RCA

 Autotrasporto: Carta di qualificazione del conducente - Aggiornamento

Centro Studi

Area Stampa