Lo scorso 7 giugno la Commissione Europea ha presentato le sue proposte per il nuovo Programma Quadro su Ricerca e Innovazione "Horizon Europe"per il periodo 2021-2027.
La dotazione finanziaria proposta è di 100 miliardi di euro di cui  97,6 miliardi  per Horizon Europe e 2,4 miliardi  per il programma sulla ricerca nucleare Euratom.

Tale ammontare  rappresenta un aumento pari a circa il 27% rispetto ai 77 miliardi di euro di Horizon 2020.

Di seguito i principali elementi di novità della proposta che si articola in 3 pilastri:

  1. Open Science: declinato nelle attività per la promozione dell’eccellenza scientifica attraverso lo European Research Council, nelle borse di studio e gli scambi Marie Skłodowska-Curie e nei progetti sulle infrastrutture di ricerca. Stanziamento: circa 25 Miliardi di euro.
  2. Sfide globali e competitività industriale: questo pilastro appare come una fusione dei due pilastri di Horizon 2020 Leadership Industriale e Sfide della società. Il driver di questo pilastro sarà la trasformazione digitale. Il ruolo dell’industria è considerato centrale nell’intero Pilastro, organizzato attorno a 5 cluster tematici: salute, società sicure e inclusive, digitale e industria, clima/energia/mobilità e food e risorse naturali. Stanziamento: circa 52 Miliardi di euro.
  3. Innovazione aperta: questo asse rappresenta un elemento di totale novità rispetto ad Horizon 2020 e si prefigge l’obiettivo di: agevolare la trasformazione della scienza in innovazione, velocizzare la trasformazione industriale e superare la frammentazione che caratterizza l’ecosistema dell’innovazione. Questi obiettivi saranno perseguiti attraverso la creazione di un Consiglio europeo per l'innovazione (CEI) pensato come  uno sportello unico in grado di offrire una combinazione di sovvenzioni e strumenti finanziari in collaborazione con investitori privati per il sostegno alle attività di mercato.  Stanziamento: circa 13 Miliardi di Euro. Ulteriori 2 Miliardi circa sarnno stanziati per il Rafforzamento della European Research Area.

Prossimi steps L’esame delle proposte sul bilancio complessivo dell’UE e sulle singole proposte settoriali - incluse quelle riguardanti Horizon Europe - sarà a breve all’attenzione del Parlamento e del Consiglio Europeo con l’obiettivo di chiudere il negoziato entro il 2019.

Centro Studi

Area Stampa