Si comunica che è stato pubblicato sul BURC n. 47 del 25 giugno 2017 l'Avviso regionale "Campania Startup".

Di seguito una sintesi del Bando.

Finalità L'Avviso mira a sostenere la creazione e il consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza, per aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo in coerenza la RIS3 Campania.

Risorse finanziarie: 15.000.000 di euro.

Soggetti ammissibili: A. le micro e piccole imprese costituite, da non più di 48 mesi a far data dalla pubblicazione del presente Bando ed iscritte nella Sezione speciale delle startup innovative del Registro delle Imprese della Camera di Commercio;

B. i promotori d’impresa che intendano costituire una micro o piccola impresa e iscrivere la stessa nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, alla Sezione speciale dedicata alle start-up innovative entro 45 giorni dalla data della eventuale comunicazione di ammissione al contributo.

Iniziative ammissibili
I Progetti Campania Start Up Innovativa ammissibili ad agevolazione devono prevedere Programmi di avvio e sviluppo di impresa che devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda.

Sono ammissibili i programmi di investimento con un importo che va da 50.000 a 500.000 euro.

Sono ammissibili  i Progetti  realizzati sul territorio della Regione Campania e finalizzati allo sviluppo di soluzioni tecnologiche relativa ad una sola o più delle Traiettorie Tecnologiche Prioritarie rispetto ad un'esclusiva ovvero prevalente area di specializzazione così come individuate dal documento RIS3 Campania.

In allegato il documento che contiene le traiettorie tecnologiche prioritarie della RIS3 Regione Campania.

Spese ammissibili
Sono ammissibili ad agevolazione le spese relative alle seguenti tipologie:
A) Spese connesse all’investimento materiale;
B) Spese connesse all’investimento immateriale;
C) Spese connesse all’acquisizione di servizi reali funzionali all’avvio e/o allo sviluppo, nel limite massimo del 30% dell’importo complessivo del programma di investimento ammissibile ad agevolazione;
D) Spese di gestione.

Intensità d’aiuto
L’agevolazione, nella forma di contributo in conto capitale per gli attivi materiali ed immateriali e nella forma di contributo alla spesa per le spese connesse all’acquisto di servizi reali e ai costi di gestione, è pari al 65% (sessantacinque per cento) della spesa ammissibile.

Modalità di presentazione della domanda
1. La Domanda di partecipazione deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso lo Sportello telematico raggiungibile attraverso i siti internet: www.regione.campania.it e www.innovazione.regione.campania.it a partire dal 19 luglio 2017.

Dal 15 giugno 2017 è possibile scaricare la modulistica per la presentazione delle domande e il vademecum per la compilazione e sarà attiva la PEC: campaniastartupinnovativa@pec.regione.campania.it cui inviare FAQ e richieste di chiarimenti.

Dal 27 giugno 2017 sarà attivo il link disponibile all'indirizzo http://www.regione.campania.it/regione/it/tematiche/magazine-innovazione da cui sarà possibile collegarsi alla piattaforma su cui compilare le domande.

Valutazione delle domande
La modalità di valutazione delle domande di sostegno è di tipo valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

In allegato i decreti dirigenziali di riferimento e gli allegati.

 

 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Roberta Acampora
Telefono: 081.5836.284 | E-mail: acampora@unindustria.na.it

Riferimento: Donatella Peisino
Telefono: 081.5836.144 | E-mail: peisino@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa