Di seguito una sintesi dei risultati dell'indagine di Federmeccanca sulla diffusione di "Industria 4.0" tra le imprese metalmeccaniche italiane.

L'analisi si basa su un campione di 527 imprese aderenti a Federmeccanica e ha preso in considerazione 11 tecnologie e alcune skill abilitanti: Meccatronica, Robotica, Robotica collaborativa, Internet of Things, Big Data, Cloud computing, Sicurezza informatica, Stampa 3D, Sistemi di virtualizzazione e simulazione di prodotto, nanotecnologie materiali intelligenti e analisi degli aspetti legati alle competenze manageriali. 

Il 64% del campione - definite "adopters" - dichiara di aver adottato almeno una delle tecnologie considerate mentre il 36% - non-adopters - dichiara di non averne adottata alcuna.

Rispetto al campione le adopters presentano le seguenti carattareristiche:

  • esportano una quota maggiore del proprio fatturato (44% contro il 33%);
  • giudicano elevato il proprio livello di digitalizzazione (37% contro il 14%);
  • hanno una quota più elevata di dipendenti laureati (19% contro il 12%);
  • investono in R&D e formazione, hanno più contatti con università e enti di ricerca;
  • considerano più importanti per la propria competitività: la qualità, l'innovatività, la personalizzazione del prodotto e del servizio mentre giudicano il prezzo una variabile meno rilevante.

Le tecnologie sulle quali si concentrano maggiormente le intenzioni di investimento a breve termine - 1 anno - sono: la sicurezza informatica (45%), la simulazione di processi e di prodotti (26%) il cloud computing (72%) e la robotica (20%).

Il ritardo delle imprese italiane sul tema "Industria 4.0" resta significativo soprattutto perchè le intenzioni di investimento  nei prossimi anni restano mediamente basse, in particolare tra i non-adopters.

In assenza di azioni correttive pertanto il divario tra adoipters e non-adopters tende ad accentuarsi.

Il testo integrale dell'Indagine puo' essere richiesto presso l'Area Ricerca Innovazione Startup e Internazionalizzazione - dott.ssa Roberta Acampora,  0815836284 o acampora@unindustria.na.it

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Donatella Peisino
Telefono: 081.5836.144 | E-mail: peisino@unindustria.na.it

Riferimento: Roberta Acampora
Telefono: 081.5836.284 | E-mail: acampora@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa