Si comunica che il servizio di business coaching offerto alle imprese nell’ambito della Fase 2 dello Strumento PMI è diventato obbligatorio a partire da giugno 2016.

L’EASME rende noto che d’ora in poi i Grant Agreement saranno firmati solo DOPO che anche il coach sarà stato scelto.

Ciascuna impresa beneficiaria verrà contattata dalla rete Enterprise Europe Network (EEN) nella propria regione e l’account manager aiuterà l’impresa ad individuare le proprie priorità di coaching e proporrà all’impresa una lista di possibili coach scelti tra i 1200 selezionati dall’EASME in base alla loro esperienza di sviluppo di business e conoscenze di mercato specifiche e settoriali.

L’impresa sceglierà allora il coach che le sembra più appropriato alle proprie esigenze e ai propri obiettivi (fino a 12 giorni di business coaching per ciascuna impresa).

 La base legale che regolamenta questa decisione si trova all’interno del work programme 2016-2017 (Capitolo 7. Innovation in SMEs), pagg. 14 e 16 al link http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/funding/reference_docs.html#h2020-work-programmes-2016-17

Centro Studi

Area Stampa