La Delegazione di Confindustria presso l’UE propone, nell’ambito dei seminari sulle politiche ed i programmi europei, un seminario di approfondimento dedicato alle prime proposte legislative presentate dalla Commissione europea nel quadro della strategia sul Mercato unico digitale.

Il seminario, dal titolo “E-commerce e tutela del consumatore nell’era digitale” si terrà a Bruxelles, i prossimi 27 e 28 giugno 2016.

Il seminario si aprirà con una presentazione generale del pacchetto legislativo sul commercio elettronico transfrontaliero, adottato dalla Commissione europea lo scorso 25 maggio e composto da tre proposte legislative, sul blocco geografico ingiustificato (geoblocking), sui servizi di consegna transfrontaliera dei pacchi e sull’applicazione dei diritti dei consumatori.

A questo quadro generale, seguirà la presentazione della posizione di BusinessEurope, con particolare riferimento alle opportunità e criticità che l’industria europea ha rilevato nelle iniziative della Commissione, e del punto di vista dei consumatori rappresentati dal BEUC.  

Il giorno successivo, saranno analizzate quelle iniziative che potrebbero avere un diretto impatto sul sistema industriale italiano, come la proposta di Regolamento sul geoblocking, la proposta di revisione del Regolamento sulla cooperazione per la tutela dei consumatori e la comunicazione sulle piattaforme online.

Infine, si passerà all’esame delle due proposte di Direttiva presentate dalla Commissione a dicembre 2015, rispettivamente sulla fornitura di contenuti digitali e sulle vendite online e altre vendite a distanza di beni. Delle due proposte verrà fornito, in particolare, un aggiornamento sullo stato dei negoziati in corso in seno al Consiglio.

Tutte queste ultime iniziative presentate dalla Commissione, che mirano, seppur in modo diverso, a regolamentare il mondo online, dovranno essere coerenti con quanto stabilito nel nuovo Regolamento sulla protezione dei dati personali. Per questa ragione il seminario si chiuderà con l’intervento del Garante europeo per la privacy, Giovanni Buttarelli, sulla fase di implementazione del Regolamento che, a decorrere dal 25 maggio 2018, sostituirà la Direttiva 95/46/CE e le disposizioni del Codice privacy che ne danno attuazione.

L’iscrizione si considera perfezionata al ricevimento da parte della Delegazione di Confindustria presso l’Ue della scheda di iscrizione, debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta, e di una prova dell’avvenuto pagamento secondo le modalità descritte più sotto e della scheda di iscrizione.

Per gli associati a Confindustria, la quota di partecipazione al seminario ammonta a 200 euro se l’organizzazione di appartenenza detiene un numero di partita IVA; in caso contrario, la quota di partecipazione al seminario ammonta a 200 euro + IVA al 21%.

Per i non associati a Confindustria, la quota di partecipazione al seminario ammonta a 275 euro se l’organizzazione di appartenenza detiene un numero di partita IVA; in caso contrario, la quota di partecipazione al seminario ammonta a 275 euro + IVA al 21%.

Per esigenze logistiche, le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento della capienza massima della sala (circa 40 posti). Un numero massimo di 10 posti è riservato a partecipanti non associati a Confindustria.

In allegato il programma preliminare e la Scheda di iscrizione al seminario.


 

Centro Studi

Area Stampa