Secondo il nuovo Rapporto FACE Entrepreneurship , finanziato dall’UE in ambito HORIZON 2020, l’unica italiana tra le prime cinque piattaforme di crowdfunding d’Europa è  la napoletana DeRev.

Le altre quattro piattaforme sono Companisto (Germania), Goteo (Spagna), KissKissBankBank (Francia) e Crowdcube (Regno Unito).

 Le cinque piattaforme, secondo il rapporto, sono quelle che meglio rispondono in Europa alle esigenze dei giovani e alle opportunità offerte dal crowdfunding.

DeRev è una start up innovativa fondata nel 2012 da Roberto Esposito. Basata a Napoli e a Milano. Conosciuta per la campagna lanciata nel marzo 2013 per la ricostruzione della Città della Scienza  distrutta da un incendio: si tratta della più grande campagna di crowdfunding mai realizzata in Italia con una raccolta di capitale di 1.463 milioni di euro e oltre 20.000 adesioni.

DeRev ha ricevuto nel 2012 un investimento di 1.25 milioni di euro da Vertis Venture e da Withfiunders e, all'inizio del 2014, un secondo investimento di 300.000 euro da Digital Magics, venture incubator quotato su Aim di Borsa Italiana, che oggi detiene il 17.5% del capitale

 

Centro Studi

Area Stampa