Una platea composta da più di 100 tra rappresentanti di aziende associate e non associate, manager, commercialisti, ha partecipato al Seminario sulle agevolazioni alle imprese previste dal Fondo “Jeremie” che si è svolto, presso questa Unione, venerdì 15 febbraio 2013.

Dopo l’introduzione di Paolo Minucci Bencivenga, Vice Presidente Unione con delega a Credito e Finanza, sono intervenuti, in veste di Relatori: Massimo del Vasto, Dirigente "Programmazione Unitaria e Rapporti con UE" - Regione Campania, Franco Felici, Responsabile Public Sector & Territorial Development Sud – UniCredit S.p.A., Angelo Giovanni Pinto, Stakeholder & Territorial Development Manager Region Sud - UniCredit S.p.A., Giovanna Miele, Responsabile Soft Loans Territory Sud – UniCredit S.p.A., Antonio Vella, Responsabile del Servizio Legge 488/92 e Programmazione Negoziata Banca del Mezzogiorno - MedioCredito Centrale S.p.A.

Nel corso del Seminario sono state illustrate le caratteristiche e le finalità del Fondo “Jeremie”, promosso dalla Regione Campania con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e cofinanziato nell’ambito dell’Asse 2 del Programma Operativo Regionale FESR 2007‐2013 (Obiettivo Operativo 2.4 “Credito e Finanza Innovativa”), nel quadro della "Risorse europee congiunte per le micro, piccole e medie imprese”.

Con le risorse di detto Fondo si intende favorire l’accesso al credito per le micro, piccole e medie imprese, non solo per coprire i costi degli investimenti ma anche per migliorare la liquidità aziendale.

La gestione del fondo è affidata ad Unicredit, istituto selezionato dal FEI, insieme con MCC.

I settori di attività finanziabili sono: industria, artigianato, commercio, turismo e servizi con particolare riguardo alle imprese innovative operanti nei seguenti settori: tecnologie informatiche, automotive, biotecnologie, aerospaziale, agro‐alimentare, risparmio energetico ed energie rinnovabili.

Nello specifico, la misura prevede l’erogazione di un mutuo composto per il 45% da Fondi “Jeremie” intermediati tramite il Fondo Europeo di Investimento a tasso zero e per il 55% da fondi di UniCredit.

Il finanziamento non può superare 1.500.000,00 euro ed essere inferiore a 10.000,00 euro, con una durata minima di un anno e massima di 8 anni, compreso preammortamento di massimo 32 mesi.

In sintesi, sono finanziabili:
-  Immobilizzazioni immateriali (spese di ricerca, sviluppo e pubblicità, brevetti);
-  Immobilizzazioni materiali (impianti, macchinari, attrezzature);
-  Incremento del capitale circolante per investimenti;
- Immobilizzazioni materiali ed immateriali e incremento del capitale circolante per sviluppo dell’attività.

Gli interventi dei Relatori sono stati seguiti da un dibattito e da una sessione di domande e risposte.

A conclusione del Seminario Minucci Bencivenga ha comunicato che verrà istituito a breve, presso l’Unione Industriali di Napoli, uno sportello di informazione e di assistenza per consentire alle imprese associate di usufruire delle agevolazioni previste da “Jeremie”.

Per informazioni: dalmontecasoni@unindustria.na.it
 

 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Cristiana Borrelli - Economia d’Impresa e Internazionalizzazione
Telefono: 081.5836.220 | E-mail: borrelli@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa