Confindustria, in collaborazione con l’ICE Agenzia, l’Ambasciata d’Italia a Muscat e con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, organizza una missione imprenditoriale in Oman dall'8 al 9 marzo prossimi.

La Missione, che sarà guidata dal Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, rappresenta un’importante occasione per approfondire le relazioni economiche e le opportunità commerciali e di investimento per le imprese italiane nel Paese.

 

I SETTORI FOCUS DELLA MISSIONE

La missione sarà dedicata ai settori dell’ oil & gas, delle infrastrutture, dell’energia rinnovabile e delle clean technologies ritenuti i più interessanti per il paese.

Il sultanato ha in programma un piano di investimenti orientato alla diversificazione dell’economia e ha intrapreso un percorso per favorire lo sviluppo degli investimenti stranieri nel paese, anche come hub per il Medio Oriente. Nell’ambito dell’iniziativa sarà presentato il progetto Liwa Plastic Industries Complex (LPIC), ed in particolare la parte relativa alla realizzazione degli impianti di Polietilene e Polipropilene, che l’azienda Maire Tecnimont si è aggiudicata e per il quale ha l’interesse a coinvolgere PMI della filiera oil & gas.

 Per quanto riguarda il comparto delle infrastrutture il Paese ha la necessità di potenziare le strutture portuali, ferroviarie, stradali ed ospedaliere attraverso l’uso del PPP – Public Private Partnership.

Nel settore delle energie rinnovabili il sultanato intende sviluppare progetti di energie alternative, grazie ad un contesto favorevole soprattutto per l’energia solare ed eolica, con i quali potrà soddisfare il fabbisogno energetico nazionale.

Per quanto riguarda le clean technologies , come tutti i paesi del Golfo, vi è la necessità di gestire il trattamento delle acque, dei rifiuti e, più in generale, migliorare il contesto ambientale attuale.

 

IL PROGRAMMA DEI LAVORI

Il programma provvisorio della Missione prevede la partenza dall’Italia nella giornata del 7 marzo. Il giorno 8 marzo si terrà il Business Forum Italia-Oman, dedicato alle relazioni politico-economiche tra i due Paesi ed alle opportunità di collaborazione e di investimento offerte dal mercato omanita e seguirà, nel pomeriggio, una sessione di incontri con potenziali controparti omanite che avranno lo scopo di avviare contatti ed esplorare le possibili aree di cooperazione.

La lingua dei lavori sarà l’inglese.

 

MODALITÀ DI ADESIONE

La partecipazione alla Missione è gratuita, sono a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio e alloggio.

Le aziende interessate a partecipare possono dare conferma della loro adesione entro il 20 febbraio 2017, compilando la scheda online disponibile sul sito web oman2017.ice.it e dandone comunicazione al servizio internazionalizzazione dell'Unione (internazionalizzazione@unindustria.na.it). Si invita a consultare periodicamente il suddetto sito web per essere costantemente informati sugli aggiornamenti di programma, sulla documentazione disponibile e sugli aspetti logistici dell’iniziativa. Per le adesioni ricevute oltre la data indicata non sarà garantita l’organizzazione di incontri di business.

Qualora il profilo dell’azienda italiana iscritta dovesse presentare elementi di incompatibilità o di criticità rispetto all’interesse delle controparti omanite, sarà cura degli organizzatori darne tempestiva comunicazione.

 CATALOGO

Tra le azioni di comunicazione previste per facilitare i contatti con le controparti locali è prevista la realizzazione di un catalogo, in lingua inglese, con una pagina dedicata a ciascuna azienda che prenderà parte alla sessione di incontri bilaterali. Per la redazione del catalogo verranno utilizzate le informazioni riportate nella scheda di adesione come inserite all’atto dell’iscrizione.

Le aziende partecipanti dovranno inviare, contestualmente all’iscrizione, il logo (Azienda o Marchio) in formato vettoriale o in alta definizione all’indirizzo e-mail: oman2017@ice.it

 

ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA

La partecipazione alla missione è gratuita; le spese di viaggio e di alloggio saranno a carico di ciascun partecipante. Informazioni logistiche più dettagliate, anche con riferimento alle prenotazioni aeree e alberghiere, che dovranno essere effettuate dai singoli partecipanti, verranno trasmesse con successiva comunicazione e caricate sul sito oman2017.ice.it.

 

VISTO D'INGRESSO

Per l’ingresso dei cittadini italiani in Oman è necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese; il Visto d’ingresso si può prendere alla frontiera e nei principali aeroporti pagando il relativo importo che varia secondo la durata del soggiorno

Per indicazioni aggiornate suggeriamo di consultare comunque il sito http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/oman.html?no_cache=1

 

 

 


PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Germana Testa - Ricerca, Innovazione, Start up, Internazionalizzazione
Telefono: 081.5836.142 | E-mail: testa@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa