Fondimpresa, con l'Avviso n. 5/2015, ha stanziato 72 milioni di euro del “Conto di Sistema” per il finanziamento di piani condivisi per la formazione dei lavoratori su temi chiave per la competitività delle imprese aderenti al Fondo, quali la qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti, l’innovazione dell'organizzazione, la digitalizzazione dei processi aziendali, il commercio elettronico, i contratti di rete, l’internazionalizzazione.

Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare i Piani formativi, a pena di esclusione dalla procedura, esclusivamente i seguenti soggetti:

  • le imprese beneficiarie dell'attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull'«Area Associati» del sito web www.fondimpresa.it;
  • gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell'Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati dal Fondo per la categoria I -“Formazione rivolta a lavoratori appartenenti ad imprese di tutti i settori, compresi i soggetti posti in mobilità, con esclusione della formazione sulle tematiche dell'ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e sulla tematica dell'innovazione tecnologica di prodotto e di processo” (nel limite della classe di importo e dell'ambito territoriale di iscrizione).

Ciascun piano formativo, che andrà presentato "a sportello" (con verifica di ammissibilità e valutazione di idoneità in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande di finanziamento in forma completa),potrà interessare solo uno degli ambiti previsti tra i seguenti:

  • Territoriale, esclusivamente in una regione o provincia autonoma collocata all'interno delle Macro Aree Nord, Centro, Sud e Isole;
  • Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multi regionale, per soddisfare fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale; si precisa che tale tipologia di piani formativi deve prevedere il coinvolgimento di imprese appartenenti ad almeno due regioni o province autonome e la quota minima di aziende appartenenti alla regione o provincia autonoma meno coinvolta deve essere almeno pari al 30% del totale delle imprese partecipanti al Piano;
  • Aziendale, riguardante i Piani presentati da Soggetti proponenti costituiti prevalentemente da imprese già aderenti al Fondo e beneficiarie della formazione per i propri dipendenti (almeno cinque aziende nella compagine proponente), anche su base multi regionale.

I Piani formativi dovranno riguardare esclusivamente interventi di formazione direttamente connessi alle seguenti tipologie ed aree tematiche, anche in forma integrata:

  • Qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti;
  • Innovazione dell’organizzazione;
  • Digitalizzazione dei processi aziendali;
  • Commercio elettronico.


Le domande di finanziamento dovranno essere inoltrate, a pena di inammissibilità, entro le seguenti scadenze:

  • Ambito I – Territoriale: Macro Aree Nord, Centro e Sud e Isole: a decorrere dalle ore 9:00 del 10 dicembre 2015 fino alle ore 13.00 del 21 aprile 2016;
  • Ambito II – Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multiregionale: a decorrere dalle ore 9:00 del 20 gennaio 2016 fino alle ore 13.00 del 19 maggio 2016;
  • Ambito III – Aziendale, anche su base multiregionale: a decorrere dalle ore 9:00 del 24 novembre 2015 fino alle ore 13.00 del 31 marzo 2016.

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Roberta Acampora - Lavoro e Affari Sociali
Telefono: 081.5836.284 | E-mail: acampora@unindustria.na.it

Riferimento: Libera D'Angelo - Lavoro e Affari Sociali
Telefono: 081.5836.170 | E-mail: dangelo@unindustria.na.it