La Regione Campania ha emanato, il 12 aprile, l’Ordinanza n. 32 con cui si conferma la proroga al 3 maggio 2020, di:

  • Ordinanza n. 16 in tema di attività sanitarie, socio-sanitarie e riabilitazione, confermata dall’Ordinanza n. 27 

Si rileva che la competente Direzione Generale per la Tutela della Salute ha adottato e diramato idonee misure volte a consentire la ripresa in sicurezza delle attività a far data dal 14 aprile 2020, al fine di coniugare le esigenze indefettibili delle prestazioni socio-sanitarie e di riabilitazione, rivolte anche alle fasce deboli, con quelle di sicurezza dei pazienti e degli operatori;

  • Ordinanza n. 19 in tema di lavoro a distanza ed edilizia su committenza privata e pubblica 

Si precisa che è demandato all’Unità di Crisi regionale il compito di definire, in concerto con l’ANCE, le più idonee modalità operative per assicurare, da parte delle singole imprese, in vista della successiva ripresa delle attività, l’acquisizione dei necessari dispositivi di protezione individuale, il controllo dello stato di salute degli addetti e la predisposizione di adeguati protocolli di sicurezza da adottarsi nella varie fasi dell’attività, in conformità ai documenti dell’OMS e dell’Istituto Superiore di Sanità, nonché delle disposizioni ministeriali vigenti per il settore interessato;

  • Ordinanza n. 20 in tema di rilevazione e controlli dei rientri in Campania;
  • Ordinanza n. 21 in tema di disposizioni per il noleggio auto;
  • Ordinanza n. 23 in tema di limitazioni di spostamenti;
  • Ordinanza n. 24 in tema di TPL 

Si precisa che è fatto obbligo di adozione dei dispositivi di protezione individuale per il personale a bordo e per i passeggeri. E’ fatto obbligo di frequenti sanificazioni dei mezzi;

  • Ordinanza n. 25 in tema di ristorazione e commercio al dettaglio

Si precisa che:

  1. il commercio al dettaglio di articoli di carta, cartone, articoli di cartoleria e libri è sospeso, ad eccezione di quello già esercitato nelle edicole, negli ipermercati e nei supermercati, nelle tabaccherie, nonché dalla grande distribuzione multimediale e via internet;
  2. il commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati è consentito nelle mattinate del martedì e del venerdì con orario 8,00-14,00. Nella settimana del 1 maggio 2020, l’apertura è consentita nelle mattinate del martedì e del giovedì, secondo l’orario sopra indicato.

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Riferimento: Felicetta Stanco - Logistica e Territorio
Telefono: 081.5836.229 | E-mail: stanco@unindustria.na.it

Centro Studi

Area Stampa